Combinazione di Uracil-Tegafur, Leucovorina e Bevacizumab in pazienti anziani

Un gruppo di ricercatori provenienti da diversi istituti giapponesi ha condotto uno studio di fase 2 su pazienti anziani (età>75 anni) con carcinoma metastatico del colon-retto (mCRC), per valutare l’efficacia e la sicurezza della combinazione di uracil-tegafur e leucovorina orale (UFT/LV) con bevacizumab.

Gli autori dello studio sono partiti da osservazioni precedenti secondo cui la combinazione UFT/LV è efficace e ha un profilo di sicurezza accettabile in pazienti con mCRC al di sotto dei 75 anni; mentre se usato in pazienti al di sopra dei 75 anni sembra portare a un incremento degli eventi avversi gastrointestinali anche di grado 3-4. Il gruppo di ricercatori, coordinato dal Dr. Nishina del Shikoku Cancer Center ha voluto testare l’efficacia e la sicurezza dell’UFT/LV in pazienti con mCRC maggiori di 75 anni, aggiungendo alla chemioterapia il bevacizumab e riducendo di una settimana il trattamento con  UFT/LV.

I 55 pazienti arruolati nello studio, naive a trattamenti chemioterapici, sono stati trattati con UFT 300 mg/m2/al giorno e LV 75 mg/giorno per 3 settimane in un ciclo di 4 (una settimana di pausa) e hanno ricevuto bevacizumab 5 mg/kg endovena nei giorni 1 e 15.

I risultati dello studio hanno mostrato una risposta globale del 40%, con sopravvivenza globale (OS) di 23 mesi e progressione libera da malattia (PFS) di 8,1 mesi. La PFS è stata migliore in pazienti con un punteggio ECOG di 0 rispetto a quelli con ECOG di 1, ma nel complesso i risultati sono stati simili a quelli registrati in pazienti più giovani, suggerendo quindi che il trattamento combinato utilizzato può rappresentare una buona opzione terapeutica per questi pazienti indipendentemente dal loro performance status  nella scala ECOG.

Il trattamento è stato tollerato dalla maggior parte dei pazienti e gli eventi avversi più comuni sono stati ipertensione, fatica, anemia, nausea e diarrea. L’introduzione di una settimana di pausa nel trattamento con UFT/LV ha portato a un miglioramento della tossicità gastrointestinale con un numero minore di casi, per lo più di lieve entità. Anche eventi avversi di tipo ematologico sono stati minimi durante lo studio.

Gli autori concludono quindi che “bevacizumab  combinato con UFT/LV migliora l’efficacia del trattamento e che la terapia combinata è tollerabile in pazienti con carcinoma metastatico del colon-retto di età superiore ai 75 anni”.

Fonte:
Nishina T, Moriwaki T, Shimada M, et al. Uracil-Tegafur and Oral Leucovorin Combined With Bevacizumab in Elderly Patients (Aged ≥ 75 Years) With Metastatic Colorectal Cancer: A Multicenter, Phase II Trial (Joint Study of Bevacizumab, Oral Leucovorin, and Uracil-Tegafur in Elderly Patients [J-BLUE] Study). Clin Colorectal Cancer; 2015; pii: S1533-0028(15)00152-8. [Epub ahead of print]

Lascia un commento