Deregolazione dei mastociti CD40L+ nei carcinomi cutanei

Un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Dermatologia e Clinica Microbiologica della Kuopio Univeristy (Finlandia) ha confrontato l’espressione genica di biopsie lesionali e non-lesionali di pazienti con psoriasi, cheratosi attinica, BCC e SCC. Utilizzando una tecnica di sequenziamento double-strand è stato misurato il livello di espressione del ligando delle CD40 all’interno dei mastociti. Questa proteina co-stimolatoria è espressa da numerose cellule del sistema immunitario, ed è coinvolta in moltissimi processi della risposta immune.
L’analisi ha mostrato che la percentuale di mastociti che esprimevano il CD40L era significativamente più alta nel tessuto lesionale rispetto alla cute non colpita da lesioni. Un dato interessante è che i mastociti CD40L+ erano meno presenti nel caso di tessuto canceroso rispetto a lesioni da psoriasi o cheratosi attinica. Al contrario le cellule che esprimevano il recettore del CD40 erano aumentate in tutti i tipi di lesioni, e soprattutto nel tessuto canceroso.
Questi risultati suggeriscono che nei carcinomi cutanei ci sia una deregolazione della risposta immunitaria anti-tumorale da parte dei mastociti che esprimono il CD40L.


Fonte: Haimakainen S, Kaukinen AP, Suttle MM, Pelkonen J, Harvima IT. CD40 Ligand Is Increased in Mast Cells in Psoriasis and Actinic Keratosis but Less So in Epithelial Skin Carcinomas. Cancer Invest. 2017 Mar 16;35(3):143-151. doi: 10.1080/07357907.2017.1289216. Epub 2017 Mar 7

Lascia un commento